Voto domiciliare o assistito

VOTO DOMICILIARE

E’ possibile effettuare il voto domiciliare per gli elettori affetti da gravi patologie che si trovino in stato di dipendenza vitale da apparecchi elettromedicali . Essi possono fare domanda al Sindaco del Comune nelle cui liste siano iscritti presentando la dichiarazione allegata entro il 5 settembre 2022.

La richiesta deve essere corredata dalla copia della tessera elettorale e dal Certificato, rilasciato dal funzionario medico, designato dai competenti organi dell’azienda sanitaria locale, in data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione, che attesti l’esistenza delle condizioni di infermità che rendono impossibile l’allontanamento dalla propria abitazione, con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.

 

VOTO ASSISTITO

Gli elettori fisicamente impediti (ciechi, amputati delle mani, affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità) che volessero essere ammessi al voto assistito, possono ottenere la certificazione necessaria, presso gli ambulatori dell’ASST RHODENSE nei luoghi e negli orari sotto riportati. Si ricorda che l’impedimento non deve riguardare la sfera psichica dell’elettore.

Il Presidente di Seggio, per i casi evidenti di impedimento fisico, ha la facoltà di ammettere l’elettore al voto con l’aiuto di un accompagnatore di fiducia, senza l’apposito certificato medico.

Per la certificazione i cittadini potranno presentarsi presso le strutture indicate nella circolare dell’ASST Rhodense pubblicata in questa pagina.