Coronavirus – Comunicato del Sindaco – Aggiornamento 21/9/2020

AGGIORNAMENTO 21 SETTEMBRE

Ad oggi i casi di contagio nel nostro Comune sono 6. Nell’ultima settimana abbiamo avuto 3 nuovi contagi ma anche 2 nuove guarigioni. Tutte le persone attualmente contagiate sono asintomatiche e stanno bene. In Regione Lombardia nell’ultima settimana il numero di contagi è stato leggermente inferiore rispetto a quello della settimana precedente nonostante il numero maggiore di tamponi. Il rapporto tra nuovi positivi e tamponi è calato, passando dall’1,41% all’1,18%.

AGGIORNAMENTO 14 SETTEMBRE

Ad oggi i casi di contagio nel nostro Comune sono 5. Ho sentito tutte queste persone, sono asintomatiche e stanno bene. Tre di loro faranno il doppio tampone questa settimana che, in caso di negatività, permetterà di considerarli completamente guariti. In Regione Lombardia questa settimana il numero di contagi è stato leggermente inferiore rispetto a quello della settimana precedente, mentre il rapporto tra nuovi positivi e tamponi è leggermente calato, passando dall’1,47% all’1,41%.

AGGIORNAMENTO 7 SETTEMBRE

Ad oggi i casi di contagio nel nostro Comune sono 4. Tutte queste persone sono asintomatiche e stanno bene. In Regione Lombardia nell’ultima settimana il numero di contagi ha confermato quello della settimana precedente, mentre il rapporto tra nuovi positivi e tamponi è leggermente calato, passando dall’1,57% all’1,47%.

AGGIORNAMENTO 31 AGOSTO

Nell’ultima settimana i casi sono aumentati di una unità, ad oggi siamo a 3. Ho contattato tutte queste persone, sono asintomatiche e stanno bene. Molte delle persone oggi positive al tampone sono rientrate dall’estero (circa 2 su 3 dagli ultimi bollettini di Regione Lombardia). La percentuale tra positivi/tamponi effettuati aumenta leggermente,, le persone ricoverate in terapia intensiva sono 20. Nella giornata di ieri i nuovi contagi in Lombardia sono stati 235, le persone ricoverate sono 194.

AGGIORNAMENTO 24 AGOSTO

Nell’ultima settimana purtroppo abbiamo avuto due nuovi casi di contagio. La situazione a livello regionale vede un aumento di casi nell’ultima settimana dovuto in parte all’aumento dei tamponi effettuati (+20.000 rispetto alla settimana precedente), in particolare a chi rientra da paesi in cui il contagio è più esteso. La percentuale tra positivi/tamponi effettuati aumenta leggermente, così come il numero di persone ricoverata in terapia intensiva: sono 14 (erano 13 la scorsa settimana), l’1% rispetto al picco avuto nei mesi scorsi. Nella giornata di ieri i nuovi contagi in Lombardia sono stati 239 (su 1.210 casi in Italia), le persone ricoverate oggi sono 148 (erano 147 settimana scorsa), mentre domenica abbiamo avuto 4 decessi in più rispetto a sabato.

Dobbiamo essere responsabili come negli scorsi mesi. Fare attenzione ai nostri comportamenti, usare i presidi di protezione, scaricare la app per il tracciamento dei contatti ma non dobbiamo avere paura.

AGGIORNAMENTO 17 AGOSTO

La situazione rimane stabile a Cornaredo, rimaniamo a zero contagi. La situazione a livello regionale: in Lombardia i nuovi contagi nella giornata di ieri sono stati 61 (su 479 casi in Italia) e 3 decessi, sono 13 le persone ricoverate in terapia intensiva.

Per chi rientra da Spagna, Malta, Croazia e Grecia l’ordinanza n. 597 di Regione Lombardia del 15 agosto dispone che le persone residenti o domiciliate (anche temporaneamente) in Lombardia che rientrino nel territorio regionale da questi paesi dal 15 agosto e fino al 10 settembre, in attesa di effettuare il test, non devono sottostare all’isolamento fiduciario, ma devono utilizzare la mascherina in tutti i contatti sociali, limitare gli spostamenti allo stretto necessario (comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o salute) e osservare rigorosamente tutte le misure igienico sanitarie come indicate dall’allegato 19 del DPCM del 7 agosto.

In alternativa vi è l’obbligo di presentazione al vettore all’atto dell’imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli dell’attestazione di essersi sottoposte, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo. Per la provenienza da altri Paesi si rinvia a quanto disposto con DPCM del 7 agosto 2020.

Da oggi e fino al 7 settembre, per ordinanza ministeriale, è invece obbligatorio indossare protezioni per le vie respiratorie dalle ore 18.00 alle ore 6.00 anche all’aperto ove per caratteristiche fisiche dei luoghi sia più agevole il formarsi di assembramenti. Sono inoltre sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.

AGGIORNAMENTO 10 AGOSTO

La situazione nel nostro Comune rimane ferma a “zero contagi” confermando la buona notizia della scorsa settimana. In Lombardia nella giornata di ieri vi sono stati 71 nuovi positivi (su 463 nuovi casi in Italia) e 1 decesso, sono 9 le persone ricoverate in terapia intensiva.

Da ieri un nuovo DPCM, con validità fino al 7 settembre, conferma le principali misure per ridurre il contagio: obbligo della mascherina su tutto il territorio nazionale in luoghi chiusi e all’aperto laddove non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza di 1 metro, igiene costante delle mani e mantenimento della distanza di sicurezza.

AGGIORNAMENTO 3 AGOSTO

Dopo più di cinque mesi possiamo finalmente dire che siamo arrivati a “zero contagi”. Una bella notizia che si deve innanzitutto alla grande attenzione dimostrata dalla maggior parte dei nostri concittadini in questi mesi di chiusure e restrizioni. A loro va il grazie di tutta l’Amministrazione comunale. Quindi ad oggi siamo a zero contagi, 186 persone guarite e i decessi fermi a 12. In Lombardia nella giornata di ieri vi sono stati 38 nuovi positivi (su 239 nuovi casi in Italia) e purtroppo 8 decessi.Il contagio del virus si è ridotto ma non si è fermato, DPCM e ordinanze regionali sono ancora in vigore con delle limitazioni che incidono sulla nostra quotidianità. E’ necessario e importante continuare a rispettarle.

Dal 1 agosto è in vigore una nuova ordinanza regionale che prevede ancora l’uso della mascherina all’interno dei luoghi chiusi accessibili al pubblico, compresi i mezzi di trasporto. All’esterno è necessario indossarla quando non si riesca a garantire il distanziamento sociale di 1 metro. E’ inoltre prevista la possibilità di utilizzo del 100% dei posti a sedere sui mezzi di trasporto pubblico. L’ordinanza regionale rimarrà in vigore fino al 10 settembre.

AGGIORNAMENTO 27 LUGLIO

La situazione legata ai contagi è stabile, abbiamo ormai una sola persona contagiata nel nostro Comune.
Questo nostro concittadino effettuerà il doppio tampone questa settimana e speriamo che l’esito sia negativo. Nell’ultima settimana non ci sono stati nuovi contagi. Le persone guarite risultano essere 185 mentre rimane fermo il numero dei decessi.

In Regione Lombardia sono tre giorni che non vengono registrati decessi mentre continuano a ridursi il numero di persone ricoverate negli ospedali e in terapia intensiva. Ieri sono stati 74 i nuovi positivi, 13 a Milano di cui 10 a Milano città.

AGGIORNAMENTO 20 LUGLIO

La situazione legata ai contagi si mantiene stabile nel nostro Comune. Le persone contagiate sono attualmente 2, entrambe con contagio accertato e in attesa di tampone per verificare il superamento dello stesso. Queste due persone stanno bene, hanno sintomi lievi ma ovviamente sono in quarantena. Le persone guarite sono 184 mentre rimane fermo il numero dei decessi.

Ieri in Lombardia i casi di nuovi contagi sono stati 33, un terzo rispetto a quelli di due settimane fa, 219 in tutta Italia.

AGGIORNAMENTO 13 LUGLIO

Speriamo di arrivare presto ai “contagi zero” anche nel nostro Comune. Ad oggi la situazione vede 3 persone contagiate in attesa di tampone. Tutte e 3 stanno bene, hanno sintomi lievi e si trovano presso il proprio domicilio. A queste 3 persone contagiate si aggiungono 181 persone guarite e mentre il dato dei decessi rimane invariato.

AGGIORNAMENTO 6 LUGLIO

Dopo una settimana il numero delle persone contagiate torna a diminuire: le persone contagiate a Cornaredo sono 9, 172 quelle guarite mentre i decessi rimangono 12.

In Regione Lombardia i contagi aumentano in maniera contenuta anche se rappresentano la metà dei nuovi casi in Italia, nel week end i contagi sono aumentati di 95 contagiati nella giornata di sabato e 98 domenica. Aumentano ovviamente anche le persone guarite/dimesse: 330 sabato e 73 domenica. I posti di terapia intensiva occupati nella nostra Regione sono 36.

AGGIORNAMENTO 30 GIUGNO

La situazione contagi rimane stabile, si ripropone ancora un aumento dei contagi tra familiari di persone che hanno contratto il virus negli scorsi mesi ma che da 3-4 settimane risultano guarite con tampone negativo. ATS ha infatti iniziato da poche settimane a svolgere i test sierologici tra le persone venute a contatto con casi accertati di Covid, in molti casi si tratta di parenti, e queste sono le risultanze. Ad oggi a Cornaredo abbiamo 13 persone contagiate, 168 persone guarite mentre i decessi sono ancora fermi a 12. I nuovi contagi non sono quindi nuovi focolai e nemmeno persone che sviluppano dei sintomi evidenti, ma sottolineano quanto sia importante fare i test e farli nei tempi opportuni per contenere il contagio.

Da oggi partono i servizi educativi estivi, sia per la fascia 0-3 anni che per i ragazzi fino alla prima media. Siamo finalmente riusciti a garantire la riapertura di questo importante servizio e oggi il nostro pensiero va ai ragazzi che possono finalmente tornare nelle strutture scolastiche. Insieme ai dirigenti scolastici e agli uffici comunali stiamo invece lavorando per organizzare la riapertura delle scuole sulla base delle linee guida per la ripresa. Le lezioni riprenderanno il 14 settembre.

Per la prima volta dopo molte il numero di persone contagiate aumenta, anche se solo di una unità. Le persone contagiate sono infatti 12, 165 quelle guarite e 12 i decessi. Questo aumento è dovuto al fatto che dopo molte settimane di attesa ATS sta finalmente effettuando i test sierologici ai familiari di persone che sono state contagiate ormai qualche settimana fa. Negli ultimi giorni infatti abbiamo avuto tre nuovi contagi di persone che ormai più di un mese fa sono entrate in contatto con un parente positivo al Covid e, dopo il test sierologico positivo, hanno effettuato il tampone che ha dato anch’esso esito positivo.

Non si tratta quindi nuovi focolai e nemmeno di persone che sviluppano dei sintomi evidenti, delle 12 persone contagiate solo una è ricoverata in una struttura sanitaria.

AGGIORNAMENTO 22 GIUGNO

Continua a rimanere stabile la situazione contagi a Cornaredo. Le persone contagiate sono 11, quelle guarite 163 mentre non si registrano nuovi decessi. Ieri in Italia si è registrato il numero più basso di decessi da inizio emergenza. E’ sicuramente una notizia positiva anche se la nostra Regione è quella in cui si registrano ancora più casi, ieri 128 sui 224 nuovi casi di contagio in Italia.

Da qualche settimana si nota da più parti una minore attenzione alle misure di prevenzione, giovani e meno giovani. Purtroppo il virus non è ancora stato sconfitto, è sicuramente più debole e meno virulento, ma c’è ancora. Indossare la mascherina, così come mantenere le distanze, può risultare fastidioso ma è sicuramente utile.

AGGIORNAMENTO 19 GIUGNO

La situazione nel nostro Comune continua a rimanere stabile con 12 persone contagiate, 160 persone guarite e i decessi fermi fortunatamente a 12. Ricordiamo che tra le persone contagiate sono comprese anche quelle con sintomi in attesa di tampone e che sono segnalate dai medici di base sulla piattaforma attivata da ATS. Le persone guarite sono invece coloro che hanno avuto esito negativo dal tampone.

Da domani, sabato 20 giugno, riapriranno le aree gioco comunali che saranno oggetto di sanificazione quotidiana mentre entro qualche giorno verrà pubblicata la graduatoria dei servizi educativi estivi. Gli stessi partiranno il 29 giugno, nella stessa data riprenderanno i servizi educativi per la fascia 0-3 anni seguendo le prescrizioni imposte dagli organi superiori.

Aggiornamento 15 GIUGNO

La situazione a Cornaredo rimane stabile rispetto all’ultimo aggiornamento. Ad oggi abbiamo 14 persone contagiate presenti sul nostro territorio, 155 persone guarite e 12 decessi. A livello regionale purtroppo la situazione è la peggiore se confrontata con le altre regione d’Italia. Ieri in Lombardia vi sono stati ancora 244 nuovi contagi, anche in termini percentuali è il dato regionale più alto nel nostro Paese.

Da oggi riaprono cinema, teatri, congressi ed eventi fieristici. Sono ancora sospese le discipline sportive di contatto. Sono aperte anche le iscrizioni per la summer school (scadranno il 18 giugno), il servizio partirà il 29 giugno. Possono di nuovo essere previsti anche servizi educativi per la fascia 0-3 anni e per questo stiamo riprogettando il servizio nido proprio per aprirlo il prima possibile con adeguate condizioni di sicurezza.

Aggiornamento 12 GIUGNO

Continuano a diminuire i contagi nel nostro Comune. Siamo ormai arrivati a 15 persone contagiate, di cui una sola si trova in una struttura sanitaria, 153 persone guarite e 12 decessi. I dati di ieri di Regione Lombardia che hanno visto un aumento dei nuovi contagi rispetto ai giorni scorsi hanno preoccupato molti. Come detto già in passato però non possono bastare i dati di un giorno per segnalare una inversione di tendenza quindi crediamo che per ora sia ancora corretto affermare che il virus continua nella sua ritirata.

Dal 15 giugno sono previste le riaperture di cinema e teatri. Per i più piccoli stiamo invece lavorando alla riapertura delle aree gioco cercando di trovare le modalità per garantire una pulizia quotidiana e prevedere una comunicazione adeguata delle 12 aree gioco pubbliche del territorio. Da oggi sono invece aperte le iscrizioni ai servizi estivi che cominceranno il 29 giugno.

Aggiornamento 8 GIUGNO

Sono ancora in calo i contagi nel nostro Comune. Ad oggi le persone contagiate 20, 145 le persone guarite mentre rimangono 12 i decessi.

La Lombardia è ancora la Regione in Italia in cui si registrano più casi di nuovi contagi. Questo sia perché siamo la regione più popolosa d’Italia ma anche perché qui da noi la diffusione del virus è stata più massiccia. Per questo è necessario continuare a prestare la massima attenzione e rispettare le regole.

Aggiornamento 4 GIUGNO

Continua in maniera decisa il trend di decrescita dei contagi anche nel nostro Comune. Oggi infatti sono 27 le persone contagiate, 137 quelle guarite mentre rimangono 12 i decessi.

Dal 3 giugno è consentito spostarsi fuori Regione senza autocertificazione e per qualunque motivo. Domani si svolgerà regolarmente il mercato a Cornaredo senza più ingressi contingentati e misurazione della temperatura mentre permangono ancora delle prescrizioni per ridurre il rischio contagio. Ricordiamo che l’uso della mascherina, o di un indumento che copra naso e bocca, è obbligatorio ogni volta che si esce di casa.

Aggiornamento 1 GIUGNO

Ancora trend in discesa per quanto riguarda i numeri di contagi nel nostro Comune. Dopo il secondo week end di riaperture le persone contagiare risultano essere 41, 120 persone guarite e 12 decessi.

Con due nuove ordinanze regionali sono state allentate alcune prescrizioni fino a ieri in vigore relative a palestre e piscine, cinema, teatri e servizi educativi (3-17 anni). Nello specifico da oggi 1 giugno possono riaprire piscine e palestre con prescrizioni per garantire la riduzione del rischio contagio mentre dal 15 giugno possono riaprire cinema, teatri e servizi educativi per la fascia d’età 3-17 anni. Quest’ultima norma permette nello specifico lo svolgimento dei “centri estivi” mentre che verranno sicuramente attivati nel nostro Comune ma l’Amministrazione comunale sta valutando come ridisegnare il servizio per garantire in primis la sicurezza di utenti ed educatori. Domani è il 2 giugno, le celebrazioni si svolgeranno in forma contenuta in Piazza Dubini a San Pietro all’Olmo. Buona Festa della Repubblica!

AGGIORNAMENTO 29 MAGGIO

Continua a ridursi il numero delle persone che attualmente sono contagiate e si trovano nel nostro territorio. Ad oggi a Cornaredo abbiamo 47 persone contagiate, 114 persone guarite e 12 decessi. Delle persone contagiate tre si trovano in strutture ospedaliere per ricevere le cure adeguate alla propria situazione. I dati a livello regionale rimangono stabili mentre rimaniamo in attesa dei nuovi provvedimenti per comprendere se vi saranno cambiamenti rispetto alla situazione attuale in merito a spostamenti fuori Regione e attività all’aperto.
Sabato e domenica, dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15 alle 19, la Protezione civile e Croce Verde nord ovest distribuiranno le mascherine a tutti i nuclei familiari del nostro Comune (una mascherina per componente). Sono previsti 4 punti di distribuzione: Piazza Libertà, via Sturzo, Piazza Cascina croce, via Volta. Ogni famiglia dovrà portare con sé un involucro in cui riporre le mascherine. Chiediamo a tutti i nostri concittadini di continuare a rispettare le regole del distanziamento sociale e quelle relative all’uso dei dispositivi di sicurezza personale.

AGGIORNAMENTO 22 MAGGIO

Purtroppo in questi giorni abbiamo registrato la dodicesima vittima di Covid dall’inizio di questa emergenza. A nome dell’Amministrazione comunale ho portato le condoglianze alla famiglia di questa persona. I numeri rimangono stabili sia a livello regionale che comunale. A Cornaredo la situazione odierna registra 61 persone contagiate, 93 persone guarite e, appunto, 12 decessi.

Nella Giunta di lunedì abbiamo approvato alcune misure che riguardano i tributi comunali: detassazioni per le utenze non domestiche che sono rimaste chiuse in questi mesi e proroga per tutte le scadenze dei pagamenti per TARI, IMU, TOSAP e imposta pubblicità. Trovate tutte le informazioni sul sito comunale, anche quelle riguardanti i bandi relativi al buono sociale per persone anziane non autosufficienti o con disabilità e il bando relativo ai contributi alle famiglie per gli alloggi in locazione.

AGGIORNAMENTO 25 MAGGIO

I numeri sono rimasti stabili in questi ultimi giorni a livello regionale ma ribadiamo che è necessario continuare a prestare attenzione alle regole da rispettare. A Cornaredo ad oggi abbiamo 58 persone contagiati, 97 persone guarite e 12 decessi. Anche se sono in aumento costante i guariti, abbiamo ogni settimana nuovi contagi.

Ricordiamo a tutti la necessità di indossare la mascherina, o un indumento per coprire bocca e naso, ogni volta che si esce di casa, mantenere il distanziamento sociale e che gli assembramenti sono ancora vietati. Tutte le forze dell’ordine sono impegnate in controlli del territorio che in queste settimane si concentreranno sui luoghi che in molti ci hanno segnalato in questa settimana. Non è però possibile controllare contemporaneamente tutto il territorio per cui l’Amministrazione comunale fa appello al buon senso e il senso civico di tutti i cittadini.

Aggiornamento 15 MAGGIO

La settimana trascorsa conferma ancora il trend relativo alle ultime settimane. A livello regionale i nuovi contagi sono in diminuzione mentre aumentano in maniera importante i guariti e dimessi dagli ospedali. In Lombardia sono 38.568 a fronte di 29.956 persone attualmente positive (dato 14 maggio). Si mantiene però ancora alto il numero di decessi, ieri sono purtroppo stati 111. Nel nostro Comune i contagi attualmente sono 75, sono 69 le persone guarite mentre rimangono 11 i decessi.

Da settimana prossima riaprirà la biblioteca comunale di Cornaredo, appena possibile forniremo l’indicazione del giorno preciso in cui riaprirà. Sarà possibile accedere a tutti gli uffici comunale solo tramite appuntamento. Per quanto riguarda le riaperture che potrebbe esserci da lunedì 18 maggio e relative ad attività produttive e commerciali crediamo sia meglio attendere una eventuale ordinanza regionale, dal DPCM in uscita sembrerebbe infatti che tutte le attività possano riaprire rispettando protocolli o linee guida idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di esercizio.

Aggiornamento 11 MAGGIO

Il week end appena trascorso ha visto un nuovo miglioramento dei numeri che riguardano il nostro Comune. Ad oggi la situazione è di 76 persone contagiate, 62 persone guarite e 11 decessi.

In Regione Lombardia i dati degli ultimi giorni migliorano, in particolare quello di ieri ha visto un aumento dei contagi pari a 282 unità (104 nella Città metropolitana di Milano). Un dato molto più basso rispetto a quello dei giorni precedenti.

Siamo arrivati alla seconda settimana della fase 2 sapendo che siamo ancora in piena emergenza dal momento che i contagi, seppur con numeri molto più contenuti aumentano, e quindi è necessario rispettare le regole relative al distanziamento sociale, l’obbligo di mascherina e il divieto di assembramenti. Nella settimana appena trascorsa la maggior parte della cittadinanza ha rispettato queste regole ma permane una minoranza che indossa la mascherina in modo errato, vanificandone l’uso, o fa assembramenti che invece non sono consentiti. Le forze dell’ordine sono impegnate quotidianamente nel controllo di tutto il nostro territorio.

Aggiornamento 8 maggio

Anche oggi prosegue il trend positivo delle ultime due settimane e in particolare viene confermato quanto detto nell’aggiornamento di lunedì 4 maggio, ossia un numero di nuovi contagi inferiore a quello dei nuovi guariti. In particolare i dati di oggi ci dicono che nel nostro Comune vi sono 82 persone contagiate a cui si aggiungono 55 persone guarite e 11 decessi.

Questi primi giorni della fase 2 hanno visto la maggioranza dei cittadini di Cornaredo rispettare le nuove regole previste dal DPCM 26 aprile e le ordinanze regionali che sono seguite, una piccola minoranza invece le regole non le sta rispettando mettendo a rischio la propria salute e quella delle persone che con loro entrano in contatto. Ribadiamo infatti che non è consentito fare assembramenti così come incontrarsi con amici e parenti in luoghi pubblici ed è obbligatorio utilizzare la mascherina, o comunque coprirsi con un indumento naso e bocca, ogni volta che si esce di casa.

Aggiornamento del 4.5.2020

Oggi comincia formalmente la fase 2 di questa emergenza e prima di fornire i dati relativi alla situazione di Cornaredo l’invito è quello di dimostrare, da parte di istituzioni e cittadini, un grande senso di responsabilità in questa fase in cui le restrizioni sono state anche se di poco allentate.

I dati di Cornaredo ci dicono che, ad oggi, i contagi sono 87, le persone guarite 43 e i decessi ancora fermi a 11. Si tratta della prima volta in cui i contagi diminuiscono grazie all’aumento delle persone guarite.

Ribadiamo che le nuove misure previste nel DCPM del 27 aprile e le ordinanze di Regione Lombardia prevedono allentamenti alle restrizioni tra cui la possibilità di far visita ai parenti e attività sportiva all’aperto oltre alla riapertura, con alcune limitazioni, di molte attività. E’ consentito uscire di casa solo per motivi di lavoro, salute o necessità. Ricordiamo che sono sempre vietati gli assembramenti, così come è vietato sostare in luoghi pubblici o privati. Sono riaperti nel nostro Comune i cimiteri, parchi e aree cani e da domani tornerà il mercato settimanale solo con i banchi alimentari.

Aggiornamento del 30.4.2020

Il trend degli ultimi giorni è confermato anche se i contagi aumentano di poche unità. Ad oggi la situazione nel nostro Comune vede 90 persone contagiate, 39 guarigioni e i decessi fortunatamente fermi a 11. Anche in Regione Lombardia i dati continuano a migliorare e questo è sicuramente di buon auspicio per le prossime settimane.

Le misure previste dal DPCM allentano dal 4 maggio le restrizioni in vigore permettendo la possibilità di fare visita ai parenti e di fare attività sportiva all’aperto. Per quanto riguarda invece gli ambiti di competenza comunale verranno comunicate informazioni puntuali sul sito istituzionale dell’Ente.

Aggiornamento del 27.4.2020

I dati degli ultimi giorni riguardanti Cornaredo ci dicono che i contagiati sono rimasti 87, cui si aggiungono 34 persone guarite e 11 decessi. In Lombardia i dati migliorano anche se non diminuiscono i nuovi contagi giornalieri nella Città metropolitana di Milano.

In questi giorni è iniziata una nuova distribuzione di mascherine per tutte le famiglie del nostro Comune. Grazie ai volontari di Croce Verde Nord Ovest e Protezione civile verranno distribuite 2 mascherine a circa 9.000 famiglie consegnate da Regione Lombardia a cui si aggiungono quelle che ci hanno donato alcune aziende del territorio. Scadrà invece il 30 aprile il termine per presentare le domande per ricevere i “buoni spesa”.

La raccolta fondi “Cornaredo per Cornaredo” ha finora raggiunto la cifra di 25.495,00 euro grazie a 187 donazioni.

Aggiornamento del 24.4.2020

Negli ultimi giorni si registra finalmente una flessione relativamente all’aumento dei contagi, i numeri aumentano leggermente ma soprattutto il numero di nuovi contagi è sempre più simile a quello delle nuove guarigioni. Ad oggi i contagiati nel nostro Comune sono 87, in aggiunta a 27 persone guarite e 11 decessi.

L’Amministrazione comunale è in attesa di indicazioni ufficiali relativamente alle possibili riaperture a far data dal 4 maggio e delle stesse, una volta rese pubbliche, verrà prontamente informata la cittadinanza attraverso i diversi canali di comunicazione.

Le celebrazioni di domani saranno molto contenute e potranno essere seguite sulla pagina Facebook “Comune di Cornaredo”. Per quest’anno la cittadinanza non è invitata a parteciparvi fisicamente. Buon 25 aprile!

Aggiornamento del 20 Aprile

Anche dopo questo week end aumentano i contagiati nel nostro Comune il cui numero rimane stabile a 84 grazie al deciso aumento persone guarite che arriva a 19 mentre non si registrano nuovi decessi.

In Lombardia i dati migliorano, soprattutto quelli relativi ai posti letto occupati negli ospedali che scendono rispetto agli scorsi giorni. Bene quindi che a livello regionale e nazionale si discuta di riaperture ma è necessario che tutte le attività che riprenderanno tra qualche giorno possano farlo solamente se in piena sicurezza per chi ci lavora.

Sul sito comunale è possibile trovare tutte le informazioni relative ai “buoni spesa” (i tempi per presentare la domanda scadono il 30 aprile), le consegne a domicilio delle attività di Cornaredo e le modalità per fare donazioni alla raccolta fondi “Cornaredo per Cornaredo”. Questa è anche la settimana del 25 aprile, saranno celebrazioni contenute rispetto a quelle degli anni passati. Gli interventi di ANPI e del Sindaco saranno infatti trasmessi via social sulla pagina Facebook “Comune di Cornaredo” dal momento che l’iniziativa non sarà aperta al pubblico.

Aggionamento del 17.4.2020

La situazione nel nostro Comune rimane stabile con 84 persone contagiate e 12 persone guarite. Purtroppo il numero di decessi aumenta e arriva a 11. Questo pomeriggio a nome di tutta la nostra comunità ho portato ai familiari della nostra concittadina le condoglianze di tutti noi.

I numeri migliorano leggermente sul fronte metropolitano e regionale, si riducono i posti letto occupati negli ospedali e nelle terapie intensive e si tratta sicuramente di buone notizie in vista di una graduale riapertura di alcune attività e di un allentamento delle restrizioni.

Negli ultimi giorni, insieme a molte amministrazioni comunali dell’area metropolitana abbiamo chiesto a Regione Lombardia di implementare il numero di Unità speciali di continuità assistenziale così da rendere più efficace il monitoraggio delle persone contagiate e dei casi sospetti e di fungere da cabina di regia sui test sierologici coinvolgendo subito anche la Città metropolitana di Milano che, a detta della stessa Regione, è il territorio che desta più preoccupazioni negli ultimi giorni. In molti cittadini ci scrivono chiedendo se anche noi ci attiveremo così come altri comuni. In questa fase crediamo sia fondamentale muoversi effettuando test che siano validati e con bassa percentuale di errori ma soprattutto in maniera condivisa con tutto il territorio evitando fughe in avanti e campagne di test totalmente eterogenee. Con ANCI invece chiediamo al Governo che si rendano subito disponibili risorse per sostenere i bilanci e le attività dal momento che le prime stime parlano di mancati introiti per tutti i comuni d’Italia che variano tra i 4 e gli 8 miliardi di euro .

Aggionamento del 14.4.2020

Dopo il week end pasquale la situazione a Cornaredo vede 90 contagiati e 6 persone guarite. Molte persone che hanno contratto il virus nelle scorse settimane si stanno sottoponendo al doppio tampone che, se negativo, permetterà di considerarli formalmente guariti. Il numero dei decessi è di 10 persone.

La situazione a livello regionale migliora sia nei numeri delle persone guarite sia nei posti occupati nelle terapie intensive che sono in diminuzione, a Milano invece la situazione desta ancora preoccupazione per quanto riguarda il numero di contagiati. Speriamo che questo trend possa migliorare nei prossimi giorni ma anche che i dati forniti siano più chiari nello spiegare i numeri e le motivazioni degli stessi.

Ringraziamo le forze dell’ordine per l’attività di controllo effettuata in questi giorni di festa così strani e anche la cittadinanza che ha rispettato, salvo rari casi, i divieti. Sono state elevate una quindicina di sanzioni a persone che hanno messo a rischio la propria salute e quella di tutti noi. E’ comprensibile una frustrazione dovuta alle tante limitazioni ma dobbiamo continuare ad avere pazienza e rimanere a casa.

Aggiornamento 9 APRILE

Purtroppo vediamo aumentare il numero dei decessi nella nostra comunità, da lunedì il numero di persone che ci ha lasciato a causa del contagio è salito a 9. Rimangono stabili i numeri relativi ai contagiati che si attestano a 85, inferiori agli 88 di lunedì proprio a causa dell’aumento dei decessi. In questo dato sono presenti sia le persone contagiate e che hanno un tampone positivo sia coloro che i medici di base segnalano come persone con sintomi da Covid19 ma che ATS, sulla base dei proprio protocolli, non sottopone a tampone. Rimangono 2 le persone guarite.

I dati sull’emergenza in Lombardia e a Milano migliorano leggermente sia in termini di decessi, anche se sono molti quelli da inizio emergenza, sia in termini di contagi ma la strada è a ancora lunga.

Raccomandiamo a tutti, nonostante le imminenti festività, di continuare a rispettare le regole e non uscire di casa se non per motivi strettamente necessari. Agli anziani ricordiamo che è attivo un servizio di spesa e consegna farmaci a domicilio grazie a un gruppo di giovani volontari mentre da oggi sono in distribuzione porta a porta le prime mascherine agli anziani con più di 65 anni. Grazie alla disponibilità degli agenti di polizia locale i controlli verranno svolti anche nella giornata di Pasqua e in quella del Lunedì dell’Angelo.

Aggiornamento 6 APRILE

Anche oggi siamo a piangere un altro nostro concittadino che ci ha lasciato a causa di questo virus . Come detto all’inizio di questa emergenza una persona che ci lascia non è un numero bensì una vita fatta di affetti e di legami cui non si riesce nemmeno a donare un ultimo saluto.

Aumenta anche il numero di contagi, e di molto. Siamo arrivati a 88. Questo perché, come spiegato la scorsa settimana, per maggiore trasparenza e prudenza abbiamo sempre considerato nel numero dei contagi anche le persone che ci vengono segnalate dai medici base perché sintomatiche ma non hanno fatto il tampone. In questi numeri quindi ci sono molte persone che sono in isolamento presso la loro abitazione senza possibilità di fare il tampone ma che non hanno più sintomi già da qualche settimana.Come dimostrano i numeri la situazione non migliora, il nostro dato è simile a quello di tanti comuni dell’area metropolitana di Milano. L’attenzione di tutti noi non deve assolutamente calare per evitare di vanificare tutti gli sforzi e i sacrifici fatti fino ad oggi.

La scorsa settimana abbiamo aperto una raccolta fondi “Cornaredo per Cornaredo”, con le risorse che raccoglieremo daremo un ulteriore aiuto a chi è in difficoltà. Già durante questa settimana invece comincerà l’erogazione dei buoni spesa agli aventi diritto. Per quanto riguarda le mascherine siamo in attesa di quelle di Regione Lombardia, dovrebbero essere circa 8.000. Un terzo della nostra popolazione. Nei prossimi giorni definiremo a chi distribuirle e con quali modalità.

Aggiornamento 2 APRILE

Purtroppo negli ultimi giorni abbiamo registrato altri due decessi di persone che hanno contratto il virus. Abbracciamo le famiglie di questi nostri concittadini a cui vanno le nostre più sentite condoglianze. I casi di contagio sono saliti a 53 cui si aggiungono i quattro decessi dall’inizio dell’emergenza.

In questi giorni tristi c’è una piccola luce di speranza: a Cornaredo abbiamo il primo concittadino guarito completamente, con doppio tampone negativo dopo il contagio. Speriamo che a breve altre persone si possano aggiungere a questo elenco.

Domani usciranno sul sito comunale tutte le informazioni relative ai buoni spesa, potranno beneficiarne le persone che, a causa dell’emergenza, hanno avuto una contrazione del reddito. Ieri abbiamo aperto anche una raccolta fondi “Cornaredo per Cornaredo”, con le risorse che raccoglieremo daremo un ulteriore aiuto a chi è in difficoltà.

Aggiornamento 30 MARZO

Il numero di contagi da Covid19 nel nostro Comune è salito a 45. In questo numero risultano anche coloro che, segnalati dai propri medici di base per alcuni sintomi riconducibili al Covid19, non hanno effettuato il tampone. Purtroppo una buona parte di queste persone è personale sanitario che ha contratto il virus nelle strutture ospedaliere. A loro un grande grazie per il lavoro che svolgono a fronte anche dei numerosi rischi per la loro incolumità e quella dei loro familiari.

Per quanto riguarda i buoni spesa, l’Amministrazione comunale è destinataria di un fondo dal Governo di 108.000 euro rivolto a tutte le persone esposte agli effetti economici dell’emergenza e coloro che si trovano in stato di bisogno e sta individuando le modalità più semplici per l’erogazione per i buoni e i beneficiari che ne avranno diritto. Nei prossimi giorni sul sito comunale verranno indicate tutte le informazioni necessarie per fare la richiesta.

Aggiornamento 27 MARZO

Negli ultimi due giorni il numero di contagiati da Covid19 nel nostro Comune è molto aumentato arrivando a 37, a cui vanno aggiunti i due decessi riscontrati purtroppo fino a questo momento. Dopo i dati incoraggianti degli ultimi giorni quelli di ieri ed oggi peggiorano dal momento che in Regione Lombardia i contagiati sono aumentati di 2.500 unità al giorno.

Un aumento di 12 contagiati nel nostro Comune rispetto al dato di due giorni fa che si può spiegare in parte con gli aumenti dei tamponi disposti negli ultimi giorni da Regione Lombardia. Ben venga l’aumento dei tamponi se serve per confinare maggiormente il virus e avere una fotografia più aderente alla realtà della crisi che stiamo vievendo. La strada per uscire da questa emergenza purtroppo è ancora lunga.  Oggi purtroppo piangiamo il secondo decesso di un nostro concittadino. Ci stringiamo tutti, insieme, in un abbraccio alla famiglia che ha perso il proprio caro.Aggiornamento 25 MARZO

I casi di contagio di Cornaredo sono arrivati a 25. Continua il trend relativo agli aumenti dei casi di contagio nella nostra Regione che da alcuni giorni aumenta ma in misura più contenuta rispetto alla scorsa settimana.

Ovviamente non significa che le restrizioni non siano più vigenti o che si possa fare meno attenzione ma significa che grazie ai sacrifici di tutti noi la situazione migliora leggermente e dobbiamo continuare ad avere pazienza.

Aggiornamento 23 MARZO

I casi di contagio sono arrivati a 24. Nella Città metropolitana i dati dei contagiati sono migliori rispetto a quelli dei giorni scorsi. Aumentano ma in percentuale inferiore rispetto solo a qualche giorno fa. Sono oggi 5326 in Città metropolitana e 28761 in Regione Lombardia.

Sul sito del Comune si possono trovare sia l’ultimo DPCM che le ultime ordinanze di Regione Lombardia. Nel caso un ambito sia normato da entrambi i provvedimenti prevale quello più restrittivo.

Aggiornamento 21 MARZO

Oggi contiamo 21 casi di contagio nel nostro territorio.

Da domani l’Amministrazione comunale ha deciso ulteriori restrizioni nel nostro Comune: verranno chiuse le case dell’acqua, gli orti comunali e i cimiteri.

Ricordiamo invece che aree gioco, aree cani e i parchi sono chiusi e in questi ultimi non è possibile nemmeno transitare a piedi o in bici.

Aggiornamento 20 MARZO

Una bella notizia per tutta la nostra comunità è il rientro a casa, dopo quasi due settimane, di uno dei primi contagiati da Covid19. Gli auguriamo una buona convalescenza e di ristabilirsi completamente il prima possibile.

I casi di concittadini contagiati sono oggi 18. Stiamo cercando di metterci in contatto con tutti loro ma in alcuni casi è complicato reperire i contatti telefonici di queste persone o di familiari stretti.

Tutti coloro che sono stati contattati migliorano anche se ci vuole comunque pazienza prima di rientrare a casa.

Da oggi l’Amministrazione comunale anche le aree cani perché in alcuni casi è capitato di vedere assembramenti al loro interno, mentre si stanno valutando ulteriori chiusure. I divieti di sosta per la pulizia strade sono stati sospesi, mentre domani ACSA, ai cui operatori va un grande ringraziamento, svolgerà nuovamente la sanificazione delle pensiline dei pullman e delle panchine.

Gli ospedali ci hanno segnalato nei giorni scorsi la carenza di donazioni di sangue, chi fosse interessato a diventare donatore può contattare la sezione AVIS locale per tutte le informazioni necessarie.

Aggiornamento 18 MARZO

L’aggiornamento di mercoledì 18 marzo porta il numero di contagiati da Covid19 del nostro Comune a 15. Porta con sé anche la triste notizia del primo decesso a Cornaredo di una persona contagiata da Coronavirus. Alla famiglia le condoglianze di tutta l’Amministrazione comunale.

Tutte le altre persone contagiate dall’inizio di questa emergenza sono state contattate direttamente dal Sindaco e versano in condizioni stazionarie mentre alcune sono sulla via della guarigione e tra qualche giorno torneranno a casa. Tra i contagiati la maggioranza è under 50, segno che anche i più giovani contraggono il virus ed è quindi necessaria l’attenzione di tutti.
Ad oggi è  consentito fare attività sportiva all’aria aperta solo singolarmente e senza creare assembramenti, è consentita ma non è obbligatorio svolgerla. Meglio sarebbe per se stessi e per tutti rimanere a casa.

Aggiornamento 16 MARZO

Oggi, lunedì 16 marzo, i nostri concittadini contagiati da Covid19 sono saliti a 12. Purtroppo i dati in aumento sono in linea con quelli di tutta la Regione Lombardia, si tratta di persone il cui contagio è avvenuto più di una settimana fa e nei prossimi giorni speriamo di vedere le conseguenze delle misure restrittive sui numeri che ci vengono forniti.

Il Sindaco si è messo in contatto con tutte loro, salvo pochi casi per cui si sta cercando un contatto con i familiari, e nessuna versa in gravi condizioni. Alcune si trovano presso le strutture ospedaliere della nostra Regione, sono in via di guarigione e verranno dimesse nei prossimi giorni mentre altre con minori sintomi si trovano presso il loro domicilio. Per tutti loro, se necessaria, si attiverà una rete comunale di supporto.

Aggiornamento 14 MARZO

Ad oggi le persone contagiate da Covid19 a Cornaredo sono salite a 7.

Aggiornamento 13 MARZO

Nella comunicazione odierna di ATS è salito a 5 il numero di casi di contagio nel nostro Comune e come ieri il primo pensiero va a loro e alle loro famiglie.

In questo momento è importante seguire tutte le indicazioni e i comportamenti appropriati, riportati dal sito del Ministero della Salute e della Regione Lombardia e che potete trovare anche sul sito comunale. Si invitano i cittadini over 65 a non uscire dal proprio domicilio in quanto soggetti maggiormente a rischio.

ATS della Città Metropolitana di Milano ha attivato un servizio telefonico di ascolto e supporto psicologico rivolto a coloro che sono costretti nella difficile condizione di isolamento e/o quarantena domiciliari a causa dell’infezione da Covid-19 e per i cittadini che la situazione di emergenza e di rischio espone a reazioni emotive e di forte disagio psicologico.

Lo sportello è gestito da professionisti (psicologi e psichiatri) di ATS Milano ed ha la finalità  di dedicare attenzione agli aspetti psicologici ed emotivi dell’emergenza coronavirus, offrendo uno spazio di ascolto, accoglienza, confronto e sostegno ai cittadini.

Lo sportello telefonico è attivo al numero 0285782797 ed operativo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 16.00.

Chiediamo a tutta la cittadinanza la massima collaborazione e di avere pazienza perché solo con l’aiuto di tutti questa situazione finirà.

Andrà tutto bene se ognuno di noi farà la sua parte!

Il Sindaco
Yuri Santagostino