ROMAZI E POESIE: Milton Fernandez con L’ARGONAUTA

La Biblioteca M.T.Bernasconi propone un mese di febbraio (e inizio marzo), ricco di romanzi e poesie, per conoscere autori del territorio e non solo con la rassegna “ROMANZI E POESIE GLI AUTORI SI PRESENTANO”

Il primo appuntamento in programma, sabato 10 febbraio alle ore 17.30, porterà a Cornaredo un autore di grande fascino e potenza espressiva: Milton Fernandez con la presentazione del suo romanzo L’ARGONAUTA – Rayuela edizioni.

Un romanzo intenso e poetico. Uno sguardo disincantato su una realtà sempre attuale. Una scrittura nuova, originale, in cui l’autore sa dosare sapientemente flussi di coscienza e dialoghi essenziali, nei quali la sospensione si arricchisce di un non detto più eloquente di tutte la parole. L’esilio dall’Uruguay sotto dittatura militare, la vita in una Milano grigia e inospitale, una vita da ricostruire.

Moderatrice dell’incontro Milena Contini (Università di Verona).

Il romanzo racconta “La paura, quella vera, solida, che paralizza, respirata in una Montevideo caduta nelle grinfie della dittatura militare. L’amore, in grado di trascinare un uomo oltre se stesso. L’esilio come una valigia sempre pronta, con dentro la nostalgia per un mondo che non c’è più e l’impossibilità del ritorno. La vita da ricostruire, in una Milano grigia e inospitale. La solitudine a due, condita da una pasta appena imparata a cucinare e un fondo di vino rosso che riscalda la sera. Il silenzio che piomba come una bava soffocante, impossibile da arginare.

E il dolore, una lama confitta tra il tempo dei ricordi e l’incertezza di quello in divenire.

A Julio, semplice spettatore della sua vita, non resta che camminare, macinando distanze, alla ricerca di un mare che non c’è.

Quando appoggiai la mano sul tuo ventre, spalancasti gli occhi e capii che in quel preciso istante saresti stata capace di uccidermi. Che forse lo avevi già fatto. Che tutto era stato nient’altro che un sogno, l’ultimo viaggio dell’argonauta, piccolo mollusco imprigionato nella sua conchiglia, coglione di un cefalopode imbrigliato senza speranze tra infiniti tentacoli di acciaio blu, aspettando, con i polmoni che scoppiano, quella smorfia, quel sorriso gelido che tentasti di abbozzare giusto un istante prima di cominciare a scioglierti, a scomparire, fino a lasciare soltanto un mucchietto di sabbia salmastra tra le mie dita impotenti.

——————–

Biografia dell’autore

Milton Fernández | CORTILI IN VERSIMilton Fernández è nato a Minas, in Uruguay. È scrittore, poeta, regista, drammaturgo ed editore. Dal 2011 è anche direttore artistico del Festival della Letteratura di Milano e, dal 2016, del Festival Internazionale di Poesia di Milano.
 In italiano ha scritto e pubblicato: Fattebenefratteli (premio Terre di Mezzo), Versi Randagi (primo premio Dipartimento di Italianistica, Università di Bologna), Bracadà (Di Salvo Editore). Per Rayuela edizioni ha scritto: LArgonauta, Sapessi, Sebastiano…, Per arrivare a sera, Sua Maestà Il Calcio, Donne – pazze, sognatrici, rivoluzionarie…, Chiave di Ventre, Istruzioni per Dis/Innamorarsi in fretta, Nostos,  e diversi racconti usciti in altrettante antologie.